Ventiloterapia, di cosa si tratta?

La respirazione è l’insieme dei processi che consentono all’aria di entrare ed uscire dai nostri polmoni, portando all’assimilazione di ossigeno dall’atmosfera e rimuovendo l'anidride carbonica prodotta dal metabolismo cellulare. Perché avvenga questo scambio gassoso è importante che una quantità d’aria sufficiente raggiunga gli alveoli polmonari, ed è necessario che il sistema respiratorio e i muscoli respiratori lavorino correttamente.

 

In numerose patologie del sistema respiratorio, nervoso e del sistema muscolo scheletrico, nonché in conseguenza di gravi traumi è possibile che la pompa ventilatoria sia inadeguata a supportare il sistema respiratorio e crei una condizione di Insufficienza Respiratoria.

La ventilazione meccanica, o ventiloterapia, è un supporto alla respirazione realizzato mediante l’ausilio di un dispositivo che assiste la respirazione per coloro che non sono in grado di svolgere spontaneamente e in modo efficace questa funzione

 

Si tratta di un prezioso trattamento di supporto, talvolta vitale, che può essere erogato sia durante una degenza ospedaliera che prescritto a domicilio, nei casi in cui la condizione di insufficienza respiratoria sia cronica.

 

Nel corso degli anni si sono via via sviluppate metodiche e tecniche di ventilazione meccanica artificiale che ci hanno condotto dagli ormai storici polmoni d’acciaio ai moderni ventilatori meccanici a pressione positiva.

Area Terapeutica

Assistenza area terapeutica

 

Le modalità di ventilazione meccanica:

In base alla specifica condizione del paziente si può optare per diverse modalità di ventilazione:

 

  • Ventilazione a Pressione di Supporto: nel momento in cui il paziente innesca l’atto respiratorio, il ventilatore eroga un livello di pressione positiva tale da supportare la fase inspiratoria.
  • Ventilazione Assistita: il ventilatore si adegua in maniera sincrona alla ventilazione autonoma del paziente garantendo la durata ottimale del ciclo respiratorio.
  • Ventilazione Controllata: il ventilatore lavora in maniera indipendente dall’attività respiratoria del paziente regolandone tutte le fasi. Si usa nel caso, per esempio, di patologie neuromuscolari quali distrofie e SLA, che portano ad una condizione di paralisi dei muscoli respiratori.

Perchè scegliere il nostro servizio

Esperienza trentennale e competenza: due pilastri portanti

Da anni siamo impegnati nella gestione domiciliare del paziente cronico in ventilazione meccanica. Per noi gestire la cronicità del paziente non significa solo fornire un presidio per la ventilazione meccanica adeguato alle necessità dell’assistito, ma anche prendersene carico globalmente. Affianchiamo alle migliori tecnologie la competenza e il calore del nostro personale tecnico e sanitario altamente specializzato, che addestra e accompagna i caregiver nel difficile compito di gestire a domicilio patologie che fino a non molti anni fa potevano essere affrontate solo in strutture ospedaliere adeguate.


Nella nostra mission però non c’è solo la cura della patologia. Mediante il monitoraggio e il follow up costante dei pazienti, verifichiamo l’aderenza dei nostri assistiti al piano terapeutico per assicurare al sistema sanitario nazionale l’appropriatezza della spesa sostenuta e un servizio efficiente e sostenibile.